Tondo telefonia Nardo Garden2

Total-Durante-conad

Tecnomed-Arte-pizza

Cesare-Bruno metano

Briko

Antonio Durante: un ritratto, l'accaduto, i funerali di oggi pomeriggio

NARDO' - E' stata effettuata ieri l'indagine esterna da parte dei medici legali al corpo di Antonio Durante, il notissimo imprenditore di Nardò deceduto in seguito ad un assurdo incidente stradale. L'uomo, alla guida della sua monovolume, è precipitato da un cavalcavia tra la Lecce-Maglie e la Lecce-Gallipoli. La salma è stata restituita alla famiglia nel primo pomeriggio di ieri e nella sua abitazione di Nardò è stata allestita la camera ardente. Incessante la processione di amici e conoscenti. Oggi alle 16, con partenza del corteo per la chiesa di San Gerardo, sarà celebrata la messa funebre.

 

antonio duranteAntonio Durante deve crescere in fretta: quando ha solo diciassette anni la sua famiglia viene travolta dalla bufera perché suo fratello Pippi è accusato, e poi incarcerato a vita, per l'assassinio di Renata Fonte.

Cresce in fretta davvero, Antonio: lo ricorda l'intera città a gestire con piglio imprenditoriale il piccolo punto di distribuzione di carburanti in largo Osanna. Ci sa fare, con sempre accanto l'inseparabile Marcello Tondo, prima “discepolo” di bottega poi suo alter-ego nel grande centro commerciale che una decina d'anni fa riesce a creare in piena zona 167: in poco tempo diventa un punto di riferimento per l'intera città.

Sconti, servizi, l'officina, un bar-edicola. L'attività cresce in fretta come è cresciuto lui ma il valore aggiunto lo offre il proprietario: non si nega mai a nessuno per un caffè e una stretta di mano. E' disponibile, affabile, aperto nei confronti del prossimo. Un lavoratore infaticabile. Sostiene piccole iniziative sportive e imprenditoriali, è attento ai rapporti personali ed evita sempre con attenzione qualsiasi scorrettezza. La Erg lo premia più volte per i grandi risultati ottenuti.

Apre un altro punto di distribuzione a San Pietro in Lama e poi anche a Galatone. E' il suo piccolo impero, portato avanti lavorando venti ore al giorno.

antonio durante2Eppure se gli amici sono tanti la vita continua a decimargli la famiglia: anche un altro fratello ha qualche problema giudiziario ma il “colpo” più duro deve ancora arrivare con la morte del nipote 33enne Gregorio, figlio di Pippi, che aveva lavorato con lui da ragazzo ai tempi del distributore in piazza.

Succede a Capodanno del 2012, giorno in cui inizia la madre di tutte le battaglie: Antonio si sobbarca anche questa affrontando una causa contro i medici e i responsabili del supercarcere di Trani. Ed è contento per come sta ottenendo i primi risultati con le incriminazioni dei presunti responsabili, coloro che hanno sottovalutato le condizioni di salute dell'amato nipote.

Antonio è il piccolo patriarca della famiglia: decine di persone dipendono dalla sua attività ormai avviatissima ma resta sempre rispettoso e umile, nei confronti dei suoi anziani genitori e dei parenti prossimi. E' continuamente accanto alla cognata Ornella, la madre di Gregorio e moglie di Pippi, quando deve affrontare la tragedia della morte del giovane ma è sempre presente ad ogni suo dipendente in qualsiasi momento di difficoltà.

Antonio Durante è una persona metodica e ordinata: curato nell'aspetto – proverbiale la sua capigliatura mai fuori posto – e attento e scrupoloso negli affari asseconda le tendenze dei figli: Gregorio, 23 anni, studia Giurisprudenza a Roma, alla Luiss; Clarissa, 26 anni, assieme alla moglie Simona gli dà una mano nel centro di via Corso d'Italia. Ora, dopo questa morte assurda, saranno loro a dover tenere in piedi con la stessa dedizione il “piccolo impero” creato da Antonio, lavoratore straordinario.

---

incidente-ss101-300x224Estate maledetta: l’asfalto continua a macchiarsi di sangue e a seminare morte. Ieri s'è portato via un imprenditore di Nardò, Antonio Durante di 46 anni.
Si ribalta più volte con la sua vettura, per cause ancora da accertare, tra la Lecce-Gallipoli e la Lecce-Maglie. A perdere la vita, nella tarda mattinata di ieri, è stato un noto imprenditore, gestore di un distributore di carburanti Erg nella zona 167 della città. La terribile notizia si è diffusa velocemente, tra lo sgomento dell’intera comunità neritina.
Gli agenti della polizia stradale sono al lavoro, da ieri pomeriggio, per rilevare tracce utili al fine di chiarire l’esatta dinamica della vicenda. Secondo una prima ricostruzione, Antonio Durante stava percorrendo intorno alle 13 la strada provinciale 367 in direzione Maglie, provenendo da Lecce.

Qualcosa sul percorso però, non è andato come doveva. L'uomo si stava accingendo ad imboccare la rampa per lo scorrimento veloce quando, per motivi da appurare - un momento di distrazione o l’elevata velocità - la sua monovolume Ssangyong Kyron è uscita fuori strada. L’auto ha proseguito dritta, ha sfondato il guard-rail, e da lì il suo volo nella scarpata. Ma non finisce qui. Nella tragica carambola la vettura si è capottata più volte. Violentissimo l’impatto, un inferno in pieno giorno che ha fatto rimanere attoniti gli automobilisti che hanno assistito alla scena.

Qualche passante è sceso giù per i primi soccorsi e avrebbe provato a parlargli: parebbe che Antonio Durante avesse ancora qualche barlume di coscienza. Immediati i soccorsi del 118 che hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco per estrarre il corpo intrappolato tra le lamiere dell’abitacolo deformato. Sono state operazioni alquanto delicate, poi la corsa in ospedale. Sulla strada per il «Vito Fazzi» però, il cuore di Antonio Durante ha cessato di battere nonostante i sanitari abbiano fatto il possibile per tenerlo in vita.

Intanto la salma, su disposizione del magistrato di turno, è stata trasferita presso la camera mortuaria in attesa di esser sottoposta all’esame esterno, per poi poter restituire il corpo alla famiglia per il funerale. Non si escluderebbe, perciò, che possa trascorrere l’intera giornata odierna per arrivare fino a lunedì per la cerimonia funebre. La terribile notizia ha gettato nel più totale sconforto i suoi familiari che hanno sperato fino all’ultimo istante che quell’incidente non lo portasse via, per sempre. E invece, il destino è stato crudele. La sua scomparsa prematura e improvvisa ha provocato un malore al padre di Antonio, il novantenne Gregorio, che non ha retto al dolore ed è stato necessario il suo ricovero d'urgenza in ospedale a cura del servizio di 118.

Momenti di disperazione e strazio per la moglie Simona, e i suoi figli, Gregorio e Clarissa. L’intera cittadinanza si è stretta in un enorme abbraccio solidale, ricordando sui social network l'uomo Antonio Durante, «l’amico di tutti». Anche dal versante politico non sono mancati i messaggi di cordoglio. Il primo cittadino, Marcello Risi lo ricorda così, «il mio compagno di scuola, si è sempre contraddistinto per le sue doti di gran lavoratore. Ci ha lasciati d'improvviso un caro amico. Gli ho voluto bene. Un abbraccio forte a tutti i suoi cari. Antonio mancherà tanto a tanti». Il consigliere provinciale Giovanni Siciliano non ha nascosto la sua incredulità: «Questa mattina, come ogni giorno, abbiamo sorseggiato il nostro caffè. La notizia della sua scomparsa mi ha lasciato attonito. Non so neppure esprimere lo stato del momento. Rimarrà sempre un amico fidato, di un uomo come pochi, semplice e gentile, il ricordo dei suoi occhi gioiosi e del suo sorriso». Antonio non c’è più e ora, da qualche parte, leggendo i pensieri di chi gli voleva bene starà sorridendo con grazia e con gentilezza, come sapeva fare.

---

Tragico incidente tra la 101, Lecce-Gallipoli, e la Lecce-Maglie. E' rimasto coinvolto nel sinistro un noto imprenditore neritino, intrappolato tra le lamiere. L'episodio è avvenuto circa un'ora fa, intorno alle 13.

Qualcuno di sua conoscenza gli si sarebbe avvicinato per parlargli. L'uomo pare fosse ancora cosciente ma imprigionato tra le lamiere della Sayong ormai ridotta ad un groviglio (nella foto di trnews.it).

Immediatamente dopo la situazione sarebbe precipitata. Sul posto i vigili del fuoco per liberarlo dal groviglio. L'auto sarebbe finita fuori strada per motivi ancora da accertare.

L'auto di Antonio Durante, notissimo in città per il suo distributore di carburanti Erg, si è ribaltata. Antonio è stato trasportato al Vito Fazzi di Lecce ma in condizioni disperate.

I vigili del fuoco hanno fatto il possibile per liberarlo velocemente dalle lamiere contorte. Antonio è spirato nonostante gli sforzi dei sanitari.

Enorme il cordoglio in città, centinaia le telefonate tra amici e conoscenti, un via vai incessante presso l'abitazione della famiglia per essere vicini alla moglie, ai due figli ed agli anziani genitori.

Antonio gestiva in città un avviatissimo distributore di carburante ma è sempre stato il suo carattere la nota distintiva dell'uomo: aperto, rispettoso, cordiale. Sempre pronto a partecipare, a contribuire, a vivere nella città.

Negli ultimi anni al dramma di avere un fratello in carcere a vita (Giuseppe, più conosciuto come Pippi) si era sommato quello della morte, a Capodanno 2012, del figlio dello stesso fratello, Gregorio, deceduto nel supercarcere di Trani.

Come era sua abitudine aveva affrontato anche questa prova con grande determinazione sostenendo la tesi della morte indotta dalle mancate cure in carcere. Una battaglia che stava dando i suoi risultati e nella quale Antonio credeva molto.

 

a

Politica

NARDO' - C'è chi si esalta per qualche decina di migliaia di euro di finanziamenti ottenuti, mentre...
NARDO' - La Giunta Risi ha risolto il problema dei parcheggi a pagamento nelle marine: li...
NARDO' - I 519 stalli a pagamento nelle marine con tariffa oraria a 1,50 euro sono stati tutti...
Altre notizie inPolitica  

Sport

NARDO' - Diramato questo pomeriggio il calendario del campionato di Eccellenza...
NARDO' - "Un colpo d'occhio che non mi aspettavo. Uno spettacolo bellissimo." Queste le...
NARDO' - L'A.C.D. Nardò comunica di aver definito l'accordo per la stagione sportiva 2014/2015 con...
Altre notizie inSport  

Spettacolo-Cultura

NARDO' - Domenica 31 Agosto, a partire dalle ore 20.30, nella splendida cornice del C.N. “La...
GALATONE - Una nuova scintillante e sfavillante Notte Glamour accende,...
NARDO' - Quanto la fiction è tale da creare una realtà assolutamente romanzata? E quando la...
Altre notizie inSpettacolo-Cultura  

Rubriche

Una emozione "da poco"
25 Agosto 2014
Frascone... I love you!!!
IL MAESTRO LUIGI STIFANI NELL'OLIMPO DELLA PIZZICA A 100 anni dalla nascita il tributo di tutto il...
Il post di facebook
23 Agosto 2014
NARDO' - La vecchia rubrica dell'Aforisma del Cyborg ospita - eccezionalmente - un post pescato...

Spar-carni

5b

6

Ciarfera

Officine-romano1

Pizzeria la torre

Tutto-per-auto

12

B&B a gallipoli

Medea Informatica

PortaDiMareWEBTV

On Line...

Abbiamo 1481 visitatori e nessun utente online

Top